L’HEURE ESPAGNOLE

Commedia musicale per cinque voci soliste e orchestra. Musica di Maurice Ravel. Libretto di Franc – Nohain.

Prima rappresentazione: Parigi, Théâtre National de l’Opéra-Comique, 19 Maggio 1911

Ed. Kalmus

 

GIANNI SCHICCHI

Opera comica in un atto. Musica di Giacomo Puccini. Libretto di Giovacchino Forzano.

Prima rappresentazione: New York, Teatro Metropolitan, 14 dicembre 1918 Ed. Ricordi

 

Maestro Concertatore e Direttore     Sergio Alapont 

Regia                                                        Carmelo Rifici

 

Scene                                                        Guido Buganza

Costumi                                                   Margherita Baldoni

Luci                                                           Fiammetta Baldiserri

Orchestra                                              I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione                                         Teatri di OperaLombardia

 

Nuovo allestimento

Un abbinamento irrituale, due commedie, in atto unico, vicine nel tempo: L’heure espagnole, composta da Maurice Ravel nel 1911 e Gianni Schicchi, di Giacomo Puccini, del 1917. Minimo comune denominatore dei due titoli è il senso, inesorabile, del tempo, che viene scandito in Ravel dal tema dell’orologio (il protagonista è un orologiaio), mentre in Puccini il tempo è il fluire della vita, che esplode con ironia, fin dalle prime battute iniziali.

 

Calendario recite:

Brescia, Teatro Grande: 27 e 29 settembre 2019

Pavia, Teatro Fraschini: 4 e 6 ottobre 2019

Como, Teatro Sociale: 10 gennaio 2020

Cremona, Teatro Ponchielli: 17 e 19 gennaio 2020